Sagar

This slideshow requires JavaScript.

Millenni, in un respiro.

Attimi di un flusso,

universi scorrono gli uni dentro gli altri.

Rivolgo i sensi verso me stesso e provo a mettere a tacere il frastuono dei pensieri.

La realta esterna, quella tangibile e visibile si dissipa, il mondo si espande.

Mi espando.

Acqua, acque.

Vedo ma non con gli occhi, sento ma non con le orecchie,

e quello che vedo e sento sfugge ai codici del linguaggio comune.

Penso in modo nuovo.

Le idee si concentrano, si comprimono in simboli, tutto esplode di senso e di significato, esprime armonia, gioia, equilibrio.

I piani si moltiplicano, contemporanei. Un filo li attraversa dal centro.

Il tempo si comprime. Umanità si susseguono, generazioni di uomini fluiscono in pochi istanti, inneggiando.

In un respiro, un oceano.

 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s